E' uscito il mio nuovo Quaderno dedicato alla diteggiatura!

Arthur Rubinstein, intelligenza linguistica e pianoforte

Ho pubblicato di recente un articolo

che mette in correlazione le intelligenze multiple con le Osei e che vi invito a leggere per approfondirlo qui a livello pianistico. Eccolo.

Ho parlato più volte del grande pianista Arthur Rubinstein in relazione al movimento verticale.

  1. La sua postura eretta
  2. la grande longevità (anche artistica),
  3. il collo ben dritto,
  4. il cantabile continuo denso e perlato del suo pianismo.

Secondo voi, dopo aver letto l’articolo sulle intelligenze multiple, quale abbinereste a Rubinstein?

La prma a balzarmi all’occhio è l’intelligenza linguistica, (non allarmatevi stiamo allargando la visuale :), sempre equiparata al movimento vitale verticale, confermata fra l’altro dalla incredibile capacità del Maestro di parlare correntemente e con accento perfetto svariate lingue.

Apprezzate quindi questo piccolo documentario da questo nuovo punto di vista, fino ad un incredibile stralcio di studi di Chopin (op. 10 n. 1 e 2, mai sentiti in concerto!) veramente straordinari, unito a quanto dichiara su una tastiera che opponga elevata resistenza, forse per far lavorare meglio il peso e i polpastrelli?

La lezione straordinaria e preziosa da apprendere da questo articolo – che conferma, approfondisce e completa la mia ricerca sui 5 movimenti della Vita – è che essere se stessi significa conoscere quale intelligenza sta funzionando, spesso e volentieri nascosta e occultata dalla nostra storia personale e dalla nostra infanzia (soprattutto quella scatola nera che va dai meno 9 mesi ai due anni…), piuttosto che accanirsi alla cieca con studio e metodi.

Ancora una volta ecco tracciata la via per trovare piena soddisfazione e il giusto contesto espressivo e professionale del nostro pianismo.

Alberto

Corsi di Interpretazione
A Reggio Emilia
Il taiheki dell'Autore