Crea sito

Il magazine dell'Innovazione pianistica

Effetto Chopin

Il vero epicentro del pianismo moderno.

Studio Op. 25 n° 2 tutorial

Un tutorial atipico naturalmente, che prende in considerazione una diversa prospettiva: ritrovare la sorgente dei tre movimenti naturali di Chopin; utilizzare i 5 movimenti sia a livello longitudinale che trasversale.   La fase di “lettura” preliminare dello studio viene risolta…

I tre movimenti di Chopin

Partendo dallo Studio Op. 25 n° 2 uno dei più amati ed eseguiti dal suo autore vedrete come andrebbe impostato lo studio e l’interpretazione dell’opera pianistica di Chopin. Se osservate la sua postura (e vedrete la stessa cosa in qualsiasi…

Il triplo studio su Chopin

Marc Andrè Hamelin oltre ad essere un grande virtuoso e un pianista che ha in repertorio musica dimenticata anche perché di estrema difficoltà (gli Studi sopra gli studi di Chopin di Leopold Godowski, il concerto di Busoni, Alkan ecc.), è…

Chopin preludio 28 8 studiato a “cipolla”

Non conosco modo migliore per studiare il preludio op. 28 n° 8 di Chopin che suddividendolo e prendendone contatto come gli strati della cipolla. Eccoli: Il basso La melodia in incisi di ottava La figurazione Nel video vedete come cerco…

Gli studi di Chopin: mappa riassuntiva

Nel Non manuale per il pianista, trovate una curiosa appendice: lo ZEN e l’arte di suonare gli studi di Chopin. Dei deliziosi KOAN, con la simpatica pretesa di risvegliare l’intuizione… In questo magazine trovate invece il tutorial esaustivo di ciascuno…

Il “respiro” del polso di cui parlava Chopin non è un effettivo “movimento” del polso.

Il polso è il respiro del pianista… Così scriveva Chopin negli appunti del suo Metodo. Un pianista di professione sa per istinto come utilizzare il proprio polso quando vuole dare corpo al proprio suono o per articolare le dita nel…

Come far cantare il pianoforte

Quella di far cantare il pianoforte non è solamente un’attitudine al buon tocco, che come avete visto tra le pagine di questo sito è dovuto all’intervento | attivazione del movimento destra sinistra. E’ soprattutto qualcosa di concreto dovuto al genio…

Chiudo, ergo spazializzo
Mi è capitato recentemente di suonare per un evento: accompagnando l'entrata delle persone, man mano sempre più numerose, ho dovuto ben presto cercare il repertorio più adatto per "farmi sentire", quando  mi sono reso conto per puro caso...che Chopin funzionava…
Chopin “Tristesse” tutorial parte centrale
Capita spesso con Chopin (una parte del suo essere più profondo è PRAGMATICA), ovvero confondere per difficoltà ciò che in realtà sono indicazioni precise di assetto della mano su cui portare una rigorosa attenzione. Un esempio classico è lo Studio op. 10…
Madamina, il movimento è questo
Una consuetudine antica, quella del baciamano, ma un gesto che tutti conosciamo e che utilizzeremo per comprendere come la tecnica pianistica coincida con i movimenti vitali in modo rigoroso... Lavorate in coppia e, mettendovi di lato, prendete con delicatezza la…
Chopin, l’op 35 e l’equazione finale
Poiché è il pezzo di Chopin che più amo suonare per me stesso mi risulta veramente difficile rimanere distaccato per offrire un giudizio quando lo sento interpretare da un altro pianista. Tra quelle che mi hanno più colpito, quella di…
Un bravo pianista italiano e le tre anime di Chopin
Che bravo pianista, Leonardo Pierdomenico, soprattutto un giovane che sa essere totalmente conforme a se stesso. Doppia bravura! Nel mio ebook Seitai al pianoforte trovate un esercizio curioso, tanto importante quanto discretamente nascosto, che permetterà a chiunque lo desideri di…
Postura indietro, non per vezzo, ma per desiderio vitale
L'osservazione della postura del pianista francese David Fray fa nascere molte riflessioni. Posa? Indolenza? Trovata pubblicitaria per creare il personaggio? Niente di tutto questo, ma desiderio vitale in azione. La postura va sempre letta come movimento potenziale, per cui il bisogno…
Gli studi di Chopin visti dai pianisti: Zlata Cochieva

Nel mio libro Seitai al pianoforte (in uscita a Novembre 2016) troverete una inedita panoramica per eseguire gli studi di Chopin in modo conforme all’autore e a… voi stessi. Una panoramica innovativa, vitale e finalmente, obiettiva. Non trucchi del mestiere o consigli suscettibili…

Why Chopin?

La conoscenza di Seitai vi permetterà di scoprire e intuire cose altrimenti impossibili da scorgere. Tutto il resto non sono altro che conferme. Come accade in questa piano conferenze di Garrick Ohlsson su Chopin…

La mappa degli studi di Chopin

Coordinazione laterale (gravità sempre a destra): Op. 10 n.: 2, 5, 8, 10; op. 25: 2, 4, 6, 9, 11; vedi anche l’articolo L’indice… rivelatore.

Come suonava Chopin?

Quando l’ho sentito per la prima volta, sono rimasto folgorato… Per un attimo ho chiuso gli occhi e mi è parso di sentire Chopin che suonasse, come da qualche misterioso luogo del passato.

come intendere il suono in Chopin

Il suono di Chopin non è timbrico, non definisce la melodia, con controlla la materia sonora. Il suono di Chopin è tutto giocato sulla capacità del pianista di gestire la tensione-distensione dando maggiormente spazio a ciò che accade… distendendo e lasciando…

come lavorare gli studi di chopin

Gli studi di Chopin sono fondamentali per la formazione del pianista moderno. C’è dentro tutto quello che serve per suonare, da Bach a Ligeti. Liszt compreso, Jazz escluso.