Crea sito

Il magazine dell'Innovazione pianistica

Lo ZEN e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 9)

due mani sinistre… Anche questo studio, pur essendo del periodo Biedermeier di Chopin, porta dentro di sé i semi della sua innovazione pianistica. Un virtuoso dell’epoca di Chopin, Alexander Dreyschock, dopo una sudatissima esecuzione del 10-12 in doppie ottave, fu…

Lo ZEN e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 8)

tutto è nell’inizio Questo studio, insieme ai tre successivi, rappresentano il periodo Biedermeier di Chopin, ovvero la corrente di gusto del suo tempo, prima che si differenziasse e trovasse la propria individualità creativa. Quindi questi quattro studi non sono tanto lontani…

Lo ZEN e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 7)

Il Koan: trova la pace muscolare Non mi stancherò mai di ripetere che Chopin è prima di tutto un genio della didattica pianistica; e non sarà mai abbastanza: guardiamo allora insieme che cosa combina con questo fantastico Boeing 10-7. Se…

Lo ZEN e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 6)

Il Koan: mantieni un unico punto focale Il legame profondo tra Chopin e Bach nasce più dalla sensibilità che dalla cultura. Una sua allieva – arrivata in leggero anticipo ad una lezione – rimase meravigliata nel sentire Chopin eseguire sequenze…

Lo ZEN e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 5)

Il Koan: non dimenticare gli echi Questo studio non era molto amato dal suo autore. Quando gli riferirono che Clara Schumann lo aveva inserito in programma in uno dei suoi concerti replicò: Ma perché proprio questo?… Poiché risulta soave e…

Lo ZEN e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 4)

Il KOAN: vai verso l’alto, senza usare il pedale Se il 10-1 l’ho paragonato a un film, il 10-4 è una sequenza di fotografie. Uno studio che ogni pianista – ogni volta che matura – dovrebbe riprendere, perché imparerà sempre…

Lo Zen e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 3)

Il KOAN: Abbi il coraggio di suonarlo male Finalmente il pianoforte canta Sigismund Thalberg mise insieme una raccolta di pezzi dal nome pretenzioso L’arte del canto applicata al pianoforte. A tutt’oggi questa raccolta non viene più molto considerata (tranne un paio…

Lo Zen e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 2)
Il Koan ZEN: Pensa a concluderlo Accade spesso che un pianista che si trovi con il 10-1, impazzisca con il 10-2 e viceversa. Il bello è che nessuno dei due riesce a capire come faccia l'altro. C'è un suo perché: cambia…
Lo ZEN e l’arte di eseguire gli studi di Chopin (op. 10 n. 1)

se sai concentrare l’attenzione sul basso, gli arpeggi si muoveranno da soli Conoscere la naturalezza di Chopin, aiuta anche a comprendere come vadano studiati ed eseguiti i suoi Studi. A differenza dei suoi contemporanei, che davano una veste tecnica a della…

L’arte dell’errore

(Approfondimento del paragrafo: Errare humanum est del Non manuale per il pianista) Molti pianisti ancora si interrogano sull’errore; lo vedo dalle parole chiave con cui i lettori entrano in questo blog: come si fa a non sbagliare, errori dei grandi…

Conversazioni con Chopin: il pollice

A.G.: Maestro, vuole parlarmi dell’utilizzo del pollice? F.C.: E’ presto detto: il pollice è l’inconscio… A.G.: Affermazione un pò forte, non le sembra? F.C.: Perché? Quando si scopre una nuova funzione, questa va esplorata in tutta la sua chiarezza; lei…

Questione di taiheki
Curioso, questo articolo. Perché è esattamente il mio mondo visto dall'altra parte. U istruttore di Seitai, anzi, il suo fondatore, Haruchika Noguchi in persona, amante della musica classica, si addentra in un campo che diventerà il mio al contrario. Ovvero…
Minicorso di “Lettura della partitura” ad uso dei pianisti

Il materiale di questo articolo, profondamente rimaneggiato è confluito nel nuovo testo didattico dedicato alla lettura a prima vista e alle basi per la lettura di un testo pianistico. Qua trovate la veste originale con alcune aggiunte e rimaneggiamenti, dovute…

Bachian Airlines

Mi ha sempre stupito vedere come, al sopraggiungere della maturità o dopo una “crisi”, autori ed esecutori si rivolgano a J. S. Bach: Beethoven, Mozart, Brahms, Chopin con la sua fuga in la minore, Rachmaninov senza saperlo, Keith Jarrett per…

Beethoven, il grande rotatorio

A partire da un’intuizione geniale (vi consiglio di vedere questo film per capire qualcosa su Beethoven), Sergio Baricco in realtà racconta la verità. La verità è scomoda, ma non svilisce il mito, bensì ne chiarisce l’origine e permette di “liberare”…

Mozart: il silenzio diventa musica

Ho sempre cercato di immaginare come suonasse Mozart realmente finché non ho sentito suonare Fazil Say. Stavo guidando in non ricordo più quale valle bergamasca, radio sintonizzata su I concerti del mattino: mi sono perso… Ho trovato il pianismo di Mozart…

Franz Liszt e la cattedrale vuota

“Non me ne abbiano gli estimatori di Franz Liszt se dico che non ha per niente innovato la tecnica pianistica, come invece ha fatto concretamente Chopin; i suoi meriti sono ben altri e quindi gli offro immediata soddisfazione” con il…

Suonare Chopin con… Chopin

L’osservazione di seitai permette – con le dovute cautele e la dovuta profondità e maturazione – di definire il taiheki di una persona. Vediamo di dare un’idea di cosa sia il taiheki: se ogni colore è formato da tre colori fondamentali…