E' uscito il mio nuovo Quaderno dedicato alla diteggiatura!

Che la destra non sappia ciò che fa la sinistra…

Nel libro Non manuale per il pianista, metto a fuoco una procedura semplicissima e intuitiva

non solo per facilitare il movimento a mani unite, ma anche per comprendere i meccanismi apparentemente più intricati della tecnica pianistica.

Che la destra non sappia ciò che fa la sinistra... Ecco a voi un geniale trucco per far muovere le dita senza fare niente, solamente osservando. C’è sempre una parte dove portare una piccola attenzione affinché l’altra possa compiere le proprie acrobazie. Uno dei motivi della nasvcita del basso albertino o delle ampie volute dei notturni di Chopin.

E se funzionano a mani pari, come nel finale dell’op. 35 di Chopin o nello studio di Alkan? Lo scoprirete leggendo il capitolo, ricco di esepi musicali.

Il procedimento preciso e rigorosamente messo a fuoco in ogni dettaglio, è materia del libro Seitai al pianoforte, ma come ormai sapete, Non manuale è il libro per chi ama il pianoforte…

Corsi di Interpretazione
A Reggio Emilia
Il taiheki dell'Autore