Crea sito

Il magazine dell'Innovazione pianistica

La logica verticale e lo studio Op. 10 N° 4 di Chopin

Il video di una lezione veramente interessante, perché vedrete messo a nudo il funzionamento delle dita insieme alle linee contrappuntistiche. Questo studio, spesso in mano a focosi giovani interpreti desiderosi di mettersi in evidenza, in realtà rivela segreti di tutt’altro…

Il grande metabolizzatore

Uno dei pochi pianisti che sa sempre suonare legato dice di lui Simon Rattle, un pianista che sa far passare  la musica da dentro, aggiungo io e per chi è abituato a leggere le pagine di questo sito, che in…

Può essere solo un’alimentazione differente

Una così marcata differenza di tecnica pianistica, una facilità e diversità che non può essere assimilata ad una scuola, non può trovare altra spiegazione che in un’alimentazione completamente differente, quella orientale, aliena al glutine per esempio. Il gioco del polso…

Ascolto e movimento rotatorio

Ho parlato più volte di come il movimento rotatorio sa quello più intimamente connesso con il processo dell’ascolto (vedi esercizio di KU per attivarlo e ottimizzarlo). Ma ben diverso è osservare come questo funzioni nella pratica, non solo da parte…

Movimento e movimento pianistico devono coincidere

In questo magazine c’è un fantastico articolo che vi illustra in modo semplice, oggettivo e soprattutto facilmente sperimentabile la correlazione e coordinazione tra le 5 zone del corpo e le dita. Da solo basterebbe a costruirvi una mano pianistica ed…

Il Nuovo Editore

Volontè – co è il nuovo Editore per Non manuale per il pianista, il primo libro di Alberto Guccione che ha cambiato per sempre il modo di pensare il pianoforte. Una casa Editoriale giovane, ma forte e dalle idee chiare.v…

Il dito Ordinatore

Il dito medio è un dito speciale, ne ho parlato tante volte in questo magazine. Importante e speciale perché la linea che attraversa il braccio e arriva fino al dito medio è la rappresentante di quello che nel corpo è…

Come leggere Ravel

Vi piacerebbe leggervi a prima vista al pianoforte la Pavane di Ravel o qualsiasi altra sua opera, non importa quanto sia complicata, in modo semplice e gradevole, ma soprattutto in modo naturale e già pronta per una corretta interpretazione? Come…

Individuando le “zone penultime”

Per suonare efficacemente Beethoven al pianoforte e interpretarlo in modo conforme alla sua naturalezza, aiuta in modo incredibile saper individuare le “zone Penultime”, ovvero tutto il materiale sonoro immediatamente prima e dopo gli accenti dinamici portanti. E’ quello che mi…

Perché si sbaglia. 2: la Scarica

Ho recentemente scoperto il pianista canadese di origini polacche Jan Lisieski, un giovane preceduto dalla sua fama e che vanta ottime referenze, tipo quella di registrare per la Deutsche Grammophon dall’età i 15 anni. Potete immaginare quindi la mia sorpresa…

Perchè si sbaglia. 1: Centrifugo e centripeto

Dopo il famoso (e ormai leggendario) articolo L’Arte dell’errore, che nasce dalle intuizioni del mio Non manuale per il pianista dove, per la prima volta vengono considerate le ragioni dell’errore come qualcosa di più profondo (non solo dovute a stress…

Cadenza… fatale

Deve essere veramente difficile, sto parlando del prestissimo della cadenza del secondo concerto per pianoforte di Ciaikovski op. 44, se pianisti dalla comprovata (e riconosciuta) abilità virtuosistica, ne vengono completamente dominati.   Yuja Wang (a 14:13) lo “graffia” senza rendere…

Cosa si fa riconoscere il movimento di un pianista rispetto a quello di un attore

Peter Fricke è un ottimo attore tedesco conosciuto in Italia per aver partecipato a molti episodi de L’ispettore Derrck che – nell’episodio Klavierkonzert – si trova a interpretare la parte di un concertista di successo. Imparare a riconoscere cosa distingue…

Lo stomaco, i pianisti italiani e la digitalità

Lo stomaco guida la parte alta del corpo, comprese quindi le braccia e le dita. Per naturalezza il popolo italiano è sensibile al movimento laterale, al gusto, alla buona cucina, all’emozionalità, pertanto lo stomaco influenzerà in modo determinante il pianismo…

L’utilizzo consapevole dei polpastrelli

L’istinto di un interprete ha sempre una logica naturale. Chi ha sperimentato gli esercizi sui polpastrelli relativo alle tre posizioni per ogni polpastrello (centro e due lati esterni) si sarà reso conto sorprendendosi di come una differenza minima comporti una partecipazione…

Le nuove partiture con i colori dei 5 movimenti

A partire dal 2012 cominciai ad utilizzare nei miei articoli estratti di partitura con i colori dei 5 movimenti con il semplice proposito di  chiarire alcuni concetti. Movimento verticale e “tensione” verso il melodico nella partitura pianistica di Gershwin O…

I sogni segreti di Robert Schumann

Sessualità potente, passionalità da vendere. Certamente la Osei Centrale apparteneva alla vita di Robert Schumann, così come la sua capacità di vedere al microscopio il mondo letterario. Ma anche la lotta. Lotta per conquistare Clara, lotta per imporsi, per decidere…

La tecnica del peso e le Tre regioni

Una testimonial d’eccellenza la pianista russa Valentina Lisitsa. Non solo perché è brava, non solo perché i pianisti russi sono dotati di default della capacità di pesare il braccio, ma anche perché, da appassionata youtuber come me, ha inventato questo…

Osei di taiheki e repertorio

Il piacere e il rifiuto la simpatia e l’antipatia si manifestano a livello spontaneo. Questo fenomento è per noi osservabile facilmente attraverso le Osei predominanti nella combinazione unica e irripetibile che definisce la totale unicità e irripetibilità di ciascun individuo.…

Esercizio di respirazione per mantenere il peso del braccio

E’ opportuno che ogni buon pianista prenda la buona abitudine di portare l’attenzione sull’espirazione. Come il cantante sotto stress perde l’appoggio diaframmatico e comincia a “spingere” con la laringe, così il pianista perde il “peso” e comincia ad “artigliare” con…